I lettori de Il Giornale su una madre eritrea (sana) aggredita: «Ci portano solo malattie, miseria, malavitosi, spacciatori»



Ormai l'ignoranza regna sovrana (o sovranista) nelle pagine del quotidiano Il Giornale. In un articolo dal titolo "Ragusa, donna migrante contestata in ospedale: Malata, vattene da qui", Il Giornale ci informa (omettendo chiaramente che malata non era) che una madre nigeriana è stata trattata razzistamente a Ragusa da altre madri perché additata come una malata che voleva contaminare la figlia appena nata. Risulta assai comico che un giornale che fa soldi sulla pseudoscienza pubblichi una notizia del genere in questo modo, ma è il meno, perché i commenti all'articolo sono a dir poco atroci:
«Una reazione eccessiva, d'accordo, ma non del tutto ingiustificata. La gente comincia a vedere i migranti come portatori di gravi e sgraditi problemi. Ciò che, in fondo, sono». Sarebbe bello vedere un analogo comportamento contro gli antivaccinisti o i razzisti, ma sono santificati dal questo governo.
«Se continui a martoriare un popolo con vessazioni criminali, come stanno facendo con gli italiani, il risultato è uno solo. In ogni caso anche il pietismo con questi parassiti ha raggiunto il limite, nessuno gli ha detto di salire su un barcone, stiano a casa loro e si costruiscano una civiltà». Una madre eritrea maltrattata comparata al peggiore di questa terra dittatore, dove stiamo andando a finire?
«GRAZIE PD». Non credo che l'aggressione sia da ascrivere al quel partito.
«Eritrea? Ma non ci hanno ciacciato da casa loro perché si volevano governare? Ora che vogliono qui da noi?». Giusto, Una ragazza madre di 19 anni ha di sicuro delle responsabilità per ciò che accadde decenni fa in Eritrea (che, ricordo, eravamo andati noi a colonizzarla).
«Quelli delle ONG, e del PD, hanno sempre nascosto il problema sanitario fino a quando si è scoperto ilmalaffare sui rifiuti pericolosi scaricati dalle navi ONG,giustificata la paura e la prudenza, con questi sistemi i colonialisti inglesi ed altri , hanno distrutto intere popolazioni , importando virus e malattie, consapevoli dei danni, a fronte di DENARO facile». Peccato che non era malata e questo commento è di una superficialità disarmante (poi cosa c'entrano le ONG?)
«Questi invasori ci portano solo malattie,miseria,malavitosi, spacciatori e chi più ne ha ne metta. Non vedo perché l'Europa debba diventare la discarica del mondo. Di troppo pietismo si può anche morire». Un'altro che non ha approfondito la questione.
«Questa è buona: ai bambini italiani viene negata la scuola se non si vaccinano, e questa appena arrivata in Italia potrebbe circolare dove gli pare, e addirittura in un ospedale, senza problemi? Posso comprendere la madre, ma è giusto che l'ospedale prenda le sue precauzioni a difesa dei ricoverati e del personale». Mancava il NoVax, la storia parla di un fraintendimento e chi ti dice che non era vaccinata? Non ci verrà spiegato da dove abbia tratto le sue idee.
«Ma è proprio così difficile da capire che gli italiani si son rotti i cog...ni di questa immigrazione? Non è ora di ascoltare il popolo una volta per tutte e di finirla con questo piagnisteo sull'accoglienza da subire per forza?». Cosa c'entra con l'articolo?
Speriamo che l'umanità non continui questa deriva anche perché non c'è fine a questo genere di idee e, non va mai dimenticato, quando si stacca l'ultima ruota del carro la penultima diventa ultima in un potenziale ciclo infinito. Non va dimenticato che, fino l'altro ieri, il partito più quotato secondo i sondaggi diceva peste e corna dei meridionali e dell'Italia.

PS gli errori dei commenti riportati derivano dal copia e incolla (erano presenti nella versione originale).

Marco S.
1 commento