Il leghista su Twitter: «Il mio sogno è bombardare Open Arms nel giorno di Natale»



Su Internet si trova anche questo: un account Twitter filo-salviniano che trascorre gran parte del suo tempo a scrivere insulti e invettive contro chiunque non sia filo-fascista. Tra un insulto e l'altro, arriva a raccontare come il suo sogno per notte del santo Natale sia un bel bombardamento di chi salva la vita ai naufraghi. Il tutto non senza risparmiarsi una fotografia di Hitler piazzata lì ad ode delle politiche leghiste:


Rivolgendosi direttamente a Mussolini, è vomitando svariati insulti sessisti che si dice certo che Salvini darà grandi soddisfazioni al duce:


Ed ovviamente non mancano neppure gli insulti omofobi e auguri di morte, alternati solo ai post in cui rilancia le tesi di Salvini sul fatto che il sostenere che le future generazioni si vergogneranno di lui corrisponderebbe a lanciare «maledizioni sui suoi figli». Insomma, violenza e mistificazioni unite ad una volgarità contro natura:


In altri messaggi, diretti al suo Matteo Salvini, sostiene la curiosa teoria per cui sarebbe un peccato che esistano dissidenti politici italiani dato che lui si dice convinto che gli altri possano essere tranquillamente uccisi:


C'è ormai da aver paura davanti all'odio che i partiti populisti sono stati capaci di scatenare solamente perché intenzionati a sfruttarlo a fini elettorali. È per quanto Salvini continui a ripetere che per garantire «sicurezza» agli italiani bisogna incentivare la clandestinità e ridurre alla disperazione i più deboli, doveroso sarebbe chiedersi chi mai potrebbe sentirsi sicuro sapendo che in Italia esistono simili personaggi e che un ministro dell'Interno a cui tal soggetto ha indirizzato le sue minacce terroristiche non pare aver mosso un solo dito in difesa del popolo.
4 commenti