Instagram sta continuando a censurare le fotografie dei Warwick Rowers



I Warwick Rowers sono tornati a denunciare censure da parte di Instagram. Se lo scorso luglio il loro profilo venne completamente rimosso dal social network, le migliaia di proteste avevano spinto Intagram a parlare di un errore. Eppure l'impressione è che quell'errore si ripeta con un po' troppa frequenza...
Più di una dozzina di immagini sono state rimosse da settembre ad oggi, tutte sistematicamente accusate di aver violato le linee guida sulla pornografia o la nudità. La maggior parte dei post censurati erano immagini tratte dai loro calendari, realizzati per raccogliere fondi contro l'omofobia nello sport.

Ma è stata la censura di un particolare post ad aver suscitato le ire dei canottieri inglesi. Lo scorso 11 dicembre, è in in occasione della Giornata dei diritti umani che i Warwick Rowers avevano pubblicato un messaggio sui loro profili social in cui dichiaravano: «A volte le persone chiedono perché abbiamo bisogno del progetto Warwick Rowers. Ecco una risposta. È perché la società non è equa nel rispetto dei rispettivi bisogni delle comunità eterosessuali, delle donne e delle comunità LGBT. Siamo tutti umani e tutti meritiamo gli stessi diritti. Eppure viviamo in un mondo incentrato sul desiderio maschile eterosessuale. i Warwick Rowers parlano di uomini eterosessuali che riconoscono e celebrano i diritti delle donne, delle persone queer e di chiunque altro. E se li guardi, questi ragazzi hanno un messaggio: stai guardando un amico».


Il loro post è stato tranquillamente pubblicato su Facebook e Twitter, Instagram l'ha rimosso sostenendo fosse pornografico.
Angus Malcolm, produttore del progetto, chiede ad Instagram una maggiore trasparenza riguardo alle loro linee guida, lamentando che è stata loro cura conformarsi ad ogni singolo punto esplicitato dalle loro norme. E con loro, anche molti altri noto fotografi lamentano come la selezione di scatti da parte della piattaforma abbia regole indecifrabili che impediscono ai professionisti di conoscere a propri se il contenuto verrà rigettato o meno.
Il deputato conservatore Damian Collins, presidente del comitato della Camera dei Comuni che si occupa di digitale, cultura, media e sport, ha dichiarato di non essere riuscito a trovare alcuna violazione nelle immagini cancellate: «Ho guardato le immagini che sono state rimosse, e mi è chiaro che nessuno viola le linee guida di Instagram. Instagram ha indubbiamente delle domande a cui rispondere in questo caso, e penso che tutti meritiamo risposte migliori e più chiare di quelle che hanno precedentemente fornito», ha dichiarato.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8]
1 commento