Aggressione omofoba sulla metropolitana di Barcellona. Due arresti



«Non sei un uomo, sei un frocio». È con queste parole che quattro giovani hanno aggredito e brutalmente picchiato un ragazzo che viaggiava a bordo della linea 4 della metropolitana di Barcellona.
Gli aggressori lo hanno iniziato ad infastidire già dalla banchina della fermata di Plaza Urquinaona. Lo hanno seguito sul treno e non lo hanno lasciato in pace neppure quando ha cambiato posto per allontanarsi da loro. Il giovane ha chiamato aiuto usando l'interfono del treno ma, non avendo ricevuto risposta, ha deciso di scendere. È in quel momento che è stato gettato a terra e preso a calci.
Il giovane ha riportato svariate contusioni ed un profondo taglio sotto l'occhio.

Una volta informati dei fatti, gli agenti di sicurezza della metropolitana hanno avviato una caccia all'uomo ed hanno fermato due dei quattro aggressori grazie alle riprese video della carrozza.
All'indomani dei fatti, il Transports Metropolitans de Barcelona (TMB) e il Consiglio comunale hanno annunciato una campagna volta a contrastare i fenomeni di machismo in metropolitana a fronte di dati che indicano come i mezzi del trasporto pubblico siano teatro del 21% di tali fenomeni, ossia uno ogni cinque.
Commenti