Baci gay: il Cremlino mette al bando l'esperimento sociale dello youtuber russo



Sfidando le leggi di Putin contro la fantomatica «propaganda di orientamenti sessuali non tradizionali sui minori», lo youtuber russo Roman Bashinsky ha voluto tentare un esperimento sociale ed ha realizzato un video in cui mostrava alcuni uomini e donne bendate che venivano invitate a baciare degli sconosciuti, indipendentemente dal genere. Il tutto intercalato da interviste in cui i protezionisti esprimevano le loro opinioni sull'omofobia russa.
L'esperimento non è passato inosservato ed il video è stato messo al bando in tutta la federazione russa a meno di ventiquattr'ore dalla sua pubblicazione. Non solo. A creare polemiche è stata anche la decisione di YouTube di introdurre limitazioni alla visualizzazione del video anche in altri Paesi, Italia compresa.
«Ho realizzato il video per coltivare la tolleranza nel nostro Paese -ha dichiarato Bashinsky- Per la Russia, baciare un uomo un uomo non è normale. Vorrei che non fosse più così. La Russia deve essere un Paese civile e tollerante. Penso che sia davvero offensivo quando ti bannano per dei baci. Dov’è il supporto alla comunità LGBTIQ? Non si tratta solo di marciare in strada, ma di persone che affrontano enormi discriminazioni nella loro vita quotidiana, in un Paese dove le persone vengono uccise e torturate, licenziate per essere diverse, in un Paese in cui la legge dice che le relazioni LGBTIQ non sono uguali a quelle cosiddette “tradizionali”. E ora il divieto di YouTube conferma questo atteggiamento omofobico nei nostri confronti. Gli uomini che baciano gli uomini, le donne che baciano le donne sono socialmente uguali agli uomini che baciano le donne. Punto!».

Clicca qui per guardare il video.
2 commenti