Caso Diciotti, il tribunale ministri vuole procedere contro Salvini



Se Matteo Salvini si era affrettato ad auto-assolversi e a parlare di un presunto spreco di denaro pubblico, è contraddicendo la richiesta di archiviazione della procura che il tribunale dei ministri di Catania ha chiesto l'autorizzazione a procedere in giudizio nei confronti del ministro dell'Interno Salvini per il caso Diciotti. È quanto si apprende da fonti del Viminale.
Il leader leghista è accusato di sequestro di persona.
Il tribunale dei ministri è una sezione speciale dei tribunali dedicata ai reati commessi dai ministri e dal presidente del consiglio durante l'esercizio delle loro funzioni.
E se il 28 agosto 2018 Salvini faceva lo sbruffone andando da Libero a dichiarare «No a voti "amici" in Senato per evitare di essere processato», è il 24 gennaio 2019 che ha modificato le sue posizioni dichiarando che lui cercherà appoggi politici per evitarsi il processo: «Sono sicuro del voto dei senatori della Lega. Vediamo se ci sarà una maggioranza in Senato che dice: "Salvini è colpevole"», dice ora.
3 commenti