Di Maio getta la maschera: alle europee sarà alleato dell'estrema destra anti-gay



In vista delle elezioni europee, Di Maio ha gettato la maschera e ha annunciato di cercare alleanze con Kukiz (estrema destra), Sincic (nazional-populista) e Kahonen (centro destra).
Insomma, l'alleato di Salvini cercherà consensi attraverso alleanze non così dissimili da una Lega che sosterrà incondizionatamente la destra integralista di Steve Bannon.

Kukiz è un cantante ed attore polacco che nel luglio del 2015 ha fondato il movimento Kukiz'15, un partito di estrema destra euroscettico, nazionalista, populista e fautore della democrazia diretta. Kukiz si è dichiarato contrario all’aborto e all’adozione di bambini da parte di famiglie omosessuali.
Sinčić è il leader del partito populista anti-sfratti croato. Oltre a spalleggiare chi occupa abusivamente le case, chiede l'abbandono della Nato, la legalizzazione della marijuana e la messa al bando dei prodotti Ogm.
Karolina Kähönen è la cofondatrice del partito finlandese Liike Nyt, un movimento che vuole creare una piattaforma digitale che prenda le decisioni al posto del parlamento. Insomma, più o meno quello che proponeva il M5S prima di essersi accorto che, una volta preso il potere, Di Maio avrebbe potuto espellere chiunque osasse manifestare opinioni contrarie alla sua.
15 commenti