Orgoglio oltre le mura: a maggio torna il secondo Pride di Bergamo



Lo scorso anno radunarono oltre 10mila persone per la prima edizione del Bergamo Pride. Il 18 maggio si tenterà di replicare con la seconda edizione della manifestazione.
«Quest’anno ricorre il 50esimo anniversario dei moti di Stonewall, che segnò l’inizio del percorso di liberazione delle persone LGBTQI. Il fatto che ancora oggi, dopo 50 anni, siamo qui ad organizzare questa manifestazione vuol dire che questo cammino non è ancora stato portato a termine», così il segretario del comitato organizzatore, Alberto Magistro, ha presentato l’edizione 2019 del Bergamo Pride.
Lo slogan scelto è "Orgoglio oltre le mura". «Orgoglio –spiega il presidente del comitato, Roberto Turati– perché vogliamo legarci alla scia del cinquantennio del Pride. Le mura, invece, rimandano alla dimensione locale di Bergamo: sono mura che rappresentano una cinta di protezione per la comunità, ma allo stesso tempo sono sinonimo di chiusura. È il motivo per cui vogliamo andare ‘oltre le mura’, per far dialogare chi c’è all’esterno con chi è all’interno».
Commenti