Riace. L’accoglienza ripartirà senza i fondi del Viminale



Se Matteo Salvini ha cercato in ogni modo di cancellare il modello Riace, è grazie all'impegno dei privati cittadini che la città si appresta a tornare ad essere un esempio di integrazione.
A qualche mese dall'esilio forzato del sindaco Mimmo Lucano, è nata la Fondazione “È stato il vento” destinata a fare da motore ai progetti di accoglienza, di artigianato locale e turismo solidale che nasceranno a Riace. Il tutto avverrà senza i fondi del Viminale, garantendo che Salvini non potrà interferire con la rinascita di tutti quei progetti che lui ha sistematicamente smantellato.
Al fianco dei cittadini ci saranno anche tutte quelle associazioni che sono intenzionate a salvare il lavoro di trincea di un esempio studiato ed apprezzato da mezzo mondo.
Commenti