Sindacato dei poliziotti, eletta la prima segretaria omosessuale



Michela Pascali, 45 anni e due figli, è la prima segretaria omosessuale eletta i vertici della segreteria nazionale del Silp-Cgil, uno dei sindacati più numerosi della Polizia.
Dopo la sua nomina, ha dichiarato: «Mi hanno voluto nella segreteria nazionale non certo perché sono omosessuale. È ovvio che le tematiche Lgbt faranno parte della mia attività, ma non mi occuperò solo di quello: vorrebbe dire svilire il mio ruolo e quello del sindacato. Siamo vecchi, pochi, con stipendi ridotti, senza ricambio e senza contratto. Queste sono le priorità».
Da vent'anni in Polizia, ha dapprima lavorato alla Polfer di Milano per poi arrivare alla questura di Firenze, dove oggi è assistente capo con il ruolo di tecnico informatico. Vicepresidentessa dell'associazione Polis Apertà, lo scorso giugno si vide negare il diritto di poter partecipare in divisa alla riunione a Parigi dell'European Glbt Police Association, ossia organismo che riunisce le associazioni che in sedici paesi si battono contro la discriminazione dei gay in divisa.
Commenti