Silvana De Mari: «L'omosessualità è una dipendenza. Accettare che l'omosessualità sia normale vuol dire che la Bibbia, il Vangelo e i santi hanno torto»



Oltre a sostenere che «da medico» lei possa giurare su Dio che l'omosessualità sarebbe un «comportamento appreso» che può essere «disappreso», la signora Silvana De Mari è anche una fondamentalista incessantemente impegnata nella promozione dell'estrema destra.
Nei mesi passati disse che «da medico» poteva fornire una «prefazione medica» in grado di sancire scientificamente che Dio odia i gay esattemente come sostengono ci camerata di Radio Spada (un gruppetto di  fondamentalisti che alternano i loro rosari contro i gay al deriderci per il nostro sostenere che Dio non sia un oggetto da poter stuprare ad uso propagandistico quale legittimazione ad ogni più blasfema forma di violenza). Con loro, la signora De Mari ha dato vita ad un volumetto di propaganda omofoba intitolato "Sodoma distrutta. Le parole di Santi e Papi contro l’omosessualismo. Prefazione medica di Silvana De Mari". Ed è come parte integrante della sua attività di promozione del volumetto che la signora ha realizzato un video di propaganda in cui poter defecare i suoi soliti slogan contro i gay attraverso un absuo della credulità religiosa.
Parlando del «diffondersi del peccato sodomitico della pratica omosessuale» e di una presunta «idolatria di questo peccato», la signora ha iniziato a creare una falsa e ipocrita contrapposizione tra fede e scienza asserendo:

Le alternative sono due: o ha ragione l'American Psychological Association e siamo di fronte a una specie di statisticamente e meno frequente normalità, allora la Bibbia ha torto e va evitata. O ha ragione la Bibbia. Non possono avere ragione tutti e due. Se noi esaminiamo il fatto che si tratta di una pratica che moltiplica, io l'ho sempre detto per 20 , adesso negli ultimi lavori dicono per 140, il rischio di malattie sessualmente trasmissibili. Adesso! Immaginatevi cos'era in era pre-antibiotica. Il fatto che causa danni gravi alla regione ano-rettale. Adesso. Immaginatevi cos'era in era pre-antibiotica. Che può contagiare il resto del gruppo. La condanna diventa comprensibile dal punto di vista sociale.
Se noi crediamo che un Dio abbia creato il mondo, sicuramente l'ha creato perché gli organi sessuali vengano usati per riprodursi ed il tubo digerente per digerire. Ma soprattutto, questa condanna, la sodomia, diventa insopportabile diventa insopportabile nel momento in cui noi partiamo dal presupposto che si tratta di una condizione congenita. Ma se invece noi partiamo dal supporto, per esempio perché leggiamo tutti i libri degli ex-gay che ci dicono che stanno infinitamente meglio e ci chiedono com'è possibile che io prima avessi questo comportamento così dannoso per per e per gli altri, allora questa condanna è corretta. Perché solo grazie ad una condanna cosi importante, una persona può rinunciare ad una dipendenza che sta causando malattie.
Perché queste persone sono così importanti? Sono solo l'1% della popolazione. Perché se loro hanno ragione, allora vuol dire che la Bibbia, il Vangelo e i Santi hanno torto. Ho visto morire ragazzi e non sono riuscita ad impedire la loro morte. Ne impedirò degli altri. Io so quant'è orribile essere malati e so quanto essere sani sia infinitamente meglio.

Peccato che, stando a quella realtà scienza in cui la signora dice di non credere, la sua promozione dell'omofobia viene ritenuta uno tra i principali motivi per cui numerosi ragazzi sono stati spinti al sudicio mediante quelle fantomatiche "terapie riparative" che lei è solita promuovere. E se patetico e blasfemo è il suo abuso di Dio come legittimazione all'odio, da voltastomaco è una donna che pare voler usare la morte per creare morte.

Clicca qui per guardare la clip propagandistica confezionata da Radio Spada.
5 commenti